Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Caro uomo grazie a questa opportunità, voglio aprire il mio cuore, la mia vita, la mia voce, le mie mani, insieme a queste parole, raggiungere il tuo cuore, una vita. La prima cosa che voglio che tu sappia è che non mi aspetto niente da te se non la possibilità di vederti felice, vedendoti libero, essendo te, tanto te stesso quanto la tua storia permette, voglio vederti esprimere le emozioni come preferisci e sapere che continui a sentirti uomo, mi chiedo:

“Perché non perdere più di una volta?” – “Cosa dovrei fare perchè ti lasci un pò andare? Cosa dovrei fare?” Ti crogioli nel fango con i tuoi amici, voglio vederti felice comprandoti i “giocattoli” che ora ritieni importanti, e se la tua decisione è di amare un altro uomo voglio vederti innamorato e senza vergogna, voglio vederti estatico tra le braccia di chi ha conquistato il tuo cuore. Caro uomo, oggi voglio che tu smetta di pensare a come dovresti sembrare e finalmente ti dedichi ad essere.

Inizio questa storia parlando solo per me, so che rappresento la voce di migliaia di donne, ma per essere una loro portavoce devo prima dar valore alla mia voce.

Caro uomo oggi ti libererò da tutte le mie aspettative, ti libererò dal mio desiderio di fare ciò che voglio che tu faccia, ti libererò dall’amarmi, ti libererò dalle mie paure, ti libererò dalle mie proiezioni, finalmente ho capito che non dovevo cercare un padre in te, che non dovrei coprire né le mie lacune né le mie ferite con la tua presenza, oggi ti libererò dal dover essere “macho”, colui che sta sempre bene, ti libererò dal mandato che afferma che gli uomini non possono piangere.

E allo stesso modo, uomo, ti invito a vedermi come sono, di liberarmi dalle tue aspettative, dallo stereotipo della buona donna, della vergine con la quale puoi comprometterti, ti invito a liberarmi dallo stereotipo della puttana che ci hanno insegnato a vedere come la donna con la quale si sta alla grande ma non si sceglie, oggi caro uomo ti invito ad amarmi così come sono, perché  sono entrambe, e sono molto di più, io sono santa, io sono sottomessa, sono libera, sono potente, sono maga, sono antipatica, sono impura, sono lussuriosa,  sono una bambina, sono vecchia, sono malinconica, sono divertente, ma soprattutto uomo, sono libera, e voglio che non ti spaventi per vedermi così, ti dico che io stessa  lavoro sulle mie ferite,  sono responsabile della mia merda emotiva, quindi non cerco che tu mi salvi, non cerco che tu ti prenda cura di me, non voglio, perché sono consapevole di tutto ciò che devo sanare e del lavoro che devo fare dentro di me, per questo oggi ti sto liberando da tutte le responsabilità su di me, del mio passato, del nostro passato.

So che mi hai ferito, mi hai insultato, mi hai oltraggiato e il mio cuore si è chiuso, si è riempito di paure,  paura del rifiuto,  paura del mio corpo fisico quando sento che posso non piacerti, paura dell’abbandono, e in risposta so che ho creato una fortezza intorno al mio cuore che a volte diventa un pò impenetrabile, ma me ne prendo cura perché so che era la scuola di cui avevo bisogno per imparare, per la mia evoluzione, per amare prima me stessa in modo da non farti male e non ferirmi io, oggi ti libero da tutto ciò che non puoi darmi, oggi voglio solo amarti come sei, amare le tue ferite, amare i tuoi progressi, amare la tua evoluzione e anche le tue paure, so che solo se tutti si prendono la propria responsabilità possiamo amarci incondizionatamente in tutti i nostri rapporti, ed è per questo che oggi ti chiedo di amarti, di essere impeccabile con te stesso, di onorarti, rispettarti, di prenderti cura di te stesso, perché solo così puoi farlo con me, con noi.

Non mi interessa di stare con te per necessità o per paura, perché la verità è che sto molto bene da sola, ma quando sei con me, caro uomo, voglio che tu sia sicuro, potente, chiaro con te stesso e libero così che, nelle nostre libertà di essere ciò che siamo, possiamo volare insieme, crescere e costruire.

E in nome delle donne ti perdono uomo, per anni di stupri, maltrattamenti, schiavitù, vergogna, omicidi, abusi, tortura, terrore, so che l’amore può fare tutto, tutto guarisce, tutto trasforma, ecco perché oggi apro il mio Cuore e ti dico che credo in Te … quindi dai, costruiamo una nuova storia.

Con amore.

Laura Moreno

www.mujeresquedespiertan.com

www.hombresquedespiertan.com