Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Satsang con Joydeep dall’Ashram Maramia, Bengal India

giugno 10 @ 17:00 - giugno 11 @ 20:00

 

 

Matrika Consciousness Development  ospita in Liguria uno dei suoi più brillanti autori dall’Asia: Joydeep, allievo diretto di Swami Paramananda e suo successore nella trasmissione del lignaggio all’Ashram Maramia in Bengal, regione a nord est dell’India.

 

Maramia in bengali significa letteralmente “Amore Divino”, incarna un luogo di accoglienza e studio spirituale situato nel
distretto di Murshidabad, presso il villaggio rurale di Azimganj, l’Ashram è incastonato tra splendide verdissime terre ed il sacro fiume Gange.

 

Joy Deep autore indiano da due anni collaboratore di Matrika, sarà in viaggio in Europa per alcune settimane e offrirà Satsang in Grecia, Norvegia e Italia: la trasmissione yogica che incarna si basa sull’equanimità di fronte alle manifestazioni della realtà nella vita quotidiana, sulla semplicità e l’amorevolezza incondizionate.

La potenza e l’immane profondità della tradizione sono mantenute nell’assenza di rigidità nella forma.

 

Gli incontri dialogici nella forma di Satsang sono adatti a chiunque rimanga curioso e aperto alla meraviglia della natura umana nelle molteplici forme che assume in ogni angolo del pianeta. Chi si aspettasse un maestro regale o distaccato dalla vita mondana potrebbe venir deluso da quest’uomo ironico, partecipe ed empatico delle vicende della nostra specie.

 

 

Domenica 10 Giugno ore 18.00 Sori (GE), Satsang in riva al mare – Spiaggia libera                                                                                                                        a seguire cena condivisa “porta ciò che vuoi trovare”

Lunedì 11 Giugno ore 20.30 Genova, Satsang in città –  Il Punto Biocentrico Piazza Cavour, 75r, Genova

 

Per informazioni tel 339 604 95 31.

Il gruppo di persone che in Italia sostiene la visita di Joydeep in Italia usa questa pagina Facebook per diffondere la cultura yogica Baul:

Joy Deep Maharaj Italia

 

JOYDEEP

Nato in Germania, a Lubek, nel 1962, Joydeep è cresciuto a Calcutta e sin da piccolo ha scoperto la passione per la letteratura ed il teatro. Dopo aver completato il suo iter formativo presso il College “ Don Bosco”, ha proseguito gli studi in letteratura inglese presso l’ Università di Jadavpur.
Ha scritto e diretto molti drammi importanti e significativi che sono stati messi in scena in varie parti del Bengala.
I suoi scritti sono stati pubblicati su numerose riviste sia bengalesi che inglesi.
La sua profonda ricerca spirituale lo ha allontanato dalla vita “mondana” iniziando così a viaggiare molto tra le bellissime regioni Himalayane, a vagare lungo le rive del Narmada e del Gange, incontrando così numerosi monaci, Sadhu e Guru con il profondo desiderio di trovare le risposte ed il vero significato dell’ esistenza.
Lungo questa fase tumultuosa e fervida venne in contatto con Swami Paramananda, che in seguito divenne suo mentore e Guru. Da quel momento in poi sentì il sorgere in lui di una prospettiva totalmente nuova, così che poi lasciò il suo “sicuro” lavoro in banca e si unì alla missione di Paramananda vicino Burdwan.
Presto divenne uno stretto collaboratore di Swami Paramananda, rivestendo sempre più una figura chiave nello sviluppo dell’ashram. Ha tradotto gli scritti di Swami Paramanda dal bengalese all’inglese ed iniziò a scrivere, tra le altre cose, un dramma intitolato “ Shishuraj” (“Il Piccolo Re”) che divenne molto conosciuto ad un vasto pubblico eterogeneo.
Per dodici anni si è dedicato a diverse pratiche spirituali in cui nettamente spiccavano sia la meditazione che il Seva per la missione di Swami Paramananda.

Dopo la dipartita terrena di Swami Paramanda, Joydeep Maharaj si trasferì a Singur, ed ispirato dagli insegnamenti del suo Guru, iniziò un nuovo viaggio nel ruolo di messaggero sia degli insegnamenti del suo amato Guru che delle sue interiori scoperte, esplorazioni e contemporanee visioni; ruolo che lo porterà a viaggiare estesamente nel suo Bengala come nel resto dell’India ed anche in Europa, incontrando, ispirando e condividendo le proprie intuizioni sulla vita con le tante persone alla ricerca di sè. Nel frattempo portava avanti la sua passione per la scrittura, pubblicando “ Kaal Drashta” ( “Il Veggente del Tempo”), un libro denso di chiare visioni e letture sull’individuo e sulla collettività odierna in cui emergono acuti approfondimenti sulla ricerca spirituale in chiave pratica ed integrativa delle nuove scoperte scientifiche. In seguito pubblica “Puloker” (“Pelle d’Oca”), un insieme di storie, poemi e racconti sulla “Via Interiore”.
Tuttora le sue idee ed i suoi insegnamenti continuano ad ispirare le attuali giovani generazioni.
Nel 2011 fonda, con la collaborazione di tanti giovani “ricercatori”, un luogo di ritiro e formazione spirituali, ovvero l’ashram di “Maramia” presso Azimganj, a circa 200 km a nord di Calcutta, dove tuttora risiede.
Recentemente ha pubblicato un libro in inglese, “Mystic Tales”, che è una raccolta di semplici, divertenti ed illuminanti storie della tradizione Vedica in chiave odierna ed accessibile.
Dopo circa trentotto anni di totale dedizione pragmatica alla Via di Realizzazione Interiore, Joydeep Maharaj si considera un “Baul”, un gioioso viaggiatore del Sentiero, cercatore ed amante della Verità.
Condivide la sua unica, creativa e straordinaria visione e libertà interiori con persone di tutte le estrazioni sociali,
indistintamente e con amorevole sensibilità.
Molti ricercatori spirituali convengono a tutt’oggi nell’ashram di Maramia da varie parti dell’India e dell’Europa per confrontarsi, ascoltare (“ascoltarsi”) e sperimentarsi seguendo la propria individuale natura.
Le sue parole ed azioni quotidiane inneggiano alla libertà interiore, la naturalezza e l’amore incondizionato.

 

 

MARAMIA

Questo ashram incarna lo spirito del Baul, in cui disciplina e silenzio, Satsang e meditazione, pratiche yogiche, musica, devozione, servizio (“Seva”), libri, film, attività sportive, humour, cibo e festival non sono affatto dei rituali ma vengono tutti integrati, con gioia e gentilezza, per potenziare questo nostro viaggio nella consapevolezza del Divino dentro e fuori di noi.
All’interno di Maramia vengono, passo dopo passo, smantellate le rigidità di ogni tipo pertinenti a sistemi religiosi, politici, sociali, economici e scientifici con annessi metodi educativi ed i vari pregiudizi individuali.
Tutti i vari insegnamenti provenienti dai grandi testi sacri, Avatars e Guru vengono utilizzati con il solo scopo di penetrare all’interno della visione di ciò che è, lontani così dai vari preconcetti e dogmi.
Un impatto radicale ed avvolgente, stimolante e celebrativo, naturale ed universale!
Da pochi anni un altro piccolo ashram è stato fondato, sempre in Bengala, a Paltagarh per portare avanti e diffondere i valori, le idee e lo scopo di Maramia.

Salva

Dettagli

Inizio:
giugno 10 @ 17:00
Fine:
giugno 11 @ 20:00

Luogo

Liguria