Infiniti mondi-800La Terra che abitiamo sta attraversando un processo di trasformazione irreversibile. I cambiamenti climatici e la crescita esponenziale dell’azione predatoria della nostra specie sulla biosfera hanno già creato delle condizioni completamente nuove negli equilibri planetari.

“Ogni grande e profonda difficoltà porta in sé la propria soluzione. Ci costringe a cambiare il nostro modo di pensare per poterla trovare”, scrisse il fisico Niels Bohr nello scorso secolo e proprio dal tempo delle guerre mondiali e dei genocidi sistematici abbiamo deciso di voltare pagina.

La danza frenetica e senza posa che caratterizza le onde e le particelle che compongono la materia, genera l’evoluzione irreversibile che la nostra mente, aperta alla meraviglia, può cogliere nella realtà che ci circonda.

Lo schermo attraverso il quale ci stai leggendo è solo un mero strumento.

Un mezzo come un altro per alimentare la tua consapevolezza entrando in contatto con le idee, le pratiche, le persone reali che contribuiscono a portare piccoli semi di una Nuova Cultura.

Così come una mela mangiata ci può regalare il calore del sole, il profumo del fiore e la potenza del seme che protegge e da cui è stata generata, solo incontrandoci e attraverso l’ascolto di cosa questo matura in noi possiamo superare la mediazione e riconoscerci.

Sentiamo la necessità di crescere insieme. Ampliare l’immaginario, aprirci a nuovi panorami. Consideriamo l’intelligenza come capacità di collegare in-formazioni, rimettere a contatto ciò che appare separato…

Per questo saremo spazio, plurale e non uniformante, per chi sta esplorando sentieri che ci permettano di approdare una nuova umanità.

tu-bianco

In copertina: “Infiniti mondi” by Gabriele Gelatti, oli e pigmenti naturali su tela, cm 100 x 100