Trasformare il seme

Se sei parte di una giovane coppia che vuole un figlio, essere sessualmente fertili non è abbastanza. Se vuoi che tuo figlio sia un giorno tra la folla, devi nutrire la qualità della tua fertilità. Questo ‘nutrimento’ non è come risparmiare denaro in un conto bancario. E’ importante che tu identifichi ed esplori il potere della creatività. A livello fisico potrebbero essere il seme e l’uovo che portano a un bambino umano. A livello mentale potrebbe essere una volontà che avvia una rivoluzione.

A livello emotivo potrebbe essere una passione che fa offrire ad ognuno la vita ad un bivio. A livello intellettuale potrebbe essere un’ispirazione che potrebbe portare qualcuno a comporre una grande epopea o scoprire una nuova possibilità metafisica. A livello spirituale potrebbe essere la compassione che può condurre la nostra civiltà a un livello superiore di coscienza.

E questo ci dà un’idea di BRAHMACHARYA, una parola che non ha un equivalente inglese. “Celibato” non è solo un suo povero sostituto, ma totalmente fuorviante: “l’autocontrollo” è simile alla soppressione che porta inevitabilmente a complessi problemi personali e sociali. “Restraint” è una parola migliore ma è ancora troppo lontano dall’obiettivo. Fin dalla pubertà il carattere istintivo della nostra energia vitale è di fluire verso il basso.

Questa è la precondizione naturale della nostra riproduzione fisica. Ma l’aspirazione potente ad evolverci è una motivazione più forte per molti. L’arte del Brahmacharya ci insegna non solo a arginare la corrente discendente, ma a invertire il flusso verso la Fonte. La forza dietro ogni istinto sessuale è un desiderio profondamente radicato di unirsi. Ma il piacere che ricaviamo da un rapporto fisico può essere semplicemente una goccia adulterata del vasto oceano di pura estasi che sperimentiamo nella ghiandola pineale.

Ci sono gradi in questo processo. Per un monaco sincero le regole possono essere severe.

Per un padre di famiglia sono più flessibili. Ma i nostri Rishi ci mettono in guardia contro l’eccessiva indulgenza. Non trasformare il sesso in uno sport. Trattalo con rispetto e umiltà. Esploralo o per il tuo sadhana, o per portare progenie evolute su questo pianeta. L’eccessiva indulgenza nella giovinezza indebolisce la potenza del seme e la salute delle ovaie.

Quando cerchiamo di capire la nostra spinta all’unione, non stiamo parlando solo degli istinti di accoppiamento di un uomo e una donna. Parliamo anche di un artista e della sua scultura, un artigiano e il suo mestiere, uno scienziato e il suo esperimento, un atleta e la sua pratica, una madre e suo figlio, uno chef e la sua innovazione, un meditatore e la sua coscienza, un devoto e il divino.

Joy Deep

joydeepsea@yahoo.com

Joy Deep Italia

  

Leave A Comment