Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Il segreto dell’utilizzo delle preziosissime pietre di Giada sembra risalire a circa 5000 anni fa in Cina. Su questo dato vi sono delle incertezze: c’è chi smentisce questa informazione rivelando che in un campione di 5000 antichi oggetti imperiali di giada cinesi di quell’epoca, non sia stato rinvenuto neanche un uovo di giada.

Mi chi può sapere fino a che punto sia stata tenuta segreta tale informazione e quindi tali oggetti?

In ogni caso, questo è uno dei motivi per cui ho preso tempo prima di divulgare tale informazioni…non sono certa del suo utilizzo storico, ma sono certa di ciò che questa pratica ha dato a me. Finalmente, dopo otto anni di pratiche, condivido la mia esperienza affinché vi possa essere una maggior chiarezza del suo utilizzo e dei suoi benefici.

Yonisthana Chakra

Il sistema dei Chakra dello Yoga relaziona la Yoni (vagina, tube, ovaie e utero) al secondo chakra, Swadhisthana, che è associato all’elemento acqua. Eppure l’elemento acqua non è l’unica forza che vive nella Yoni, infatti hai una qualità molto terrena all’entrata della Yoni, nella vulva: il portale cosmico direttamente connesso alla Terra quindi al primo Chakra, Muladhara. Puoi quindi riconoscere che la Yoni è posizionata fra il primo e secondo Chakra, fra la terra e l’acqua. Questo luogo è identificato come Yonisthana Chakra che è tradotto anche in “la speciale terra della Yoni” oppure in “il luogo del portale cosmico”. Con questa consapevolezza, durante qualsiasi pratica incentrata sulla Yoni, abbracci sia le qualità della terra che dell’acqua, che si miscelano all’interno del tuo corpo di donna manifestando la tua capacità di essere radicata e stabile, creativa e nutriente.

In particolare, con l’utilizzo della Yoni Egg, vai a riconnetterti al potere della Terra e vai a creare movimenti acquosi e fluidi con l’energia che scaturisce dalle pratiche.

Puoi utilizzare la tua Yoni Egg per percepire i suoi effetti sul tuo corpo e sulla tua sensualità. E per sensualità intendo tutto ciò che provi con i tuoi 5 sensi. Puoi immaginare che la pratica della Yoni Egg possa risvegliare in te delle delicate fiamme rosa che vanno a nutrire ogni parte del tuo corpo e del tuo essere.

Puoi usarla con regolarità, ma non esagerare, non è un attrezzo di fitness, vedilo piuttosto come uno strumento per prenderti cura di te stessa. Forse sai che le pietre hanno dei poteri particolari, quindi non pensare che si tratti solo di esercizio fisico, ma inserendo una pietra che ha un determinato potenziale, andrai a smuovere più portali in te. Infatti, non è prettamente necessario fare gli esercizi con la pietra nella tua Yoni, ma puoi anche semplicemente inserirla (con le dovute accortezze che ti spiego più sotto) la sera prima di andare a dormire e chiederle d’insegnarti qualcosa nei sogni!

Perché si usa la Yoni Egg?

  • Tonifica i muscoli del pavimento pelvico

  • Aumenta la consapevolezza della parete vaginale, migliorandone la sensibilità

  • Aumenta la circolazione sanguigna e la lubrificazione di tutto l’apparato genitale

  • Migliora l’intesa di coppia: incrementa la passione, la libido e l’energia creativa. Molte donne non hanno un completa sensibilità vaginale e di conseguenza rapporti sessuali non abbastanza soddisfacenti, a causa di una dissociazione tra il cervello e i punti erogeni nella vagina. Questa situazione può essere trasformata velocemente cominciando a portare più attenzione a questa area, e l’uovo di giada risulta essere un ottimo alleato per questo scopo.

  • Riavvicina le pareti vaginali, quindi è utile dopo la gravidanza e il parto

  • Previene la dismenorrea (dolori mestruali eccessivi)

  • Riequilibra la vita ormonale a ogni età della donna

  • Riduce i disturbi legati alla menopausa, come secchezza vaginale e vampate di calore

  • Porta armonia a livello emozionale (secondo chakra) e porta stabilità interiore (primo chakra)

Quando non usarla

  • Suggerisco di non usarla durante il sanguinamento mestruale in cui la frequenza che attraversa la donna è discendente e di rilassamento, non ascendente e di contrazione

  • Durante la gravidanza è a discrezione del sentire della madre

  • Se sei di fretta e non hai tempo di darti una dolce carezza. E’ bene seguire il proprio istinto, ascoltarsi e intuire qual’è il tempo giusto per te, senza cadere in inutili esagerazioni che potrebbero creare tensione e rigidità controproducente.

Come si usa?

  • Pulisci accuratamente la tua Yoni Egg, soprattutto la prima volta. È sufficiente bollire dell’acqua, toglierla dal fuoco e immergervi l’uovo per 5 minuti. Volendo si possono aggiungere all’acqua una o due gocce di tee tree-oil o olio essenziale di lavanda. Non bollire direttamente la Egg di quarzo, rischia di danneggiarsi! Se invece è una buona giada, anche se la fai bollire o cade per terra, non si scalfirà per niente! Evita l’uso di disinfettanti chimici o saponi che potrebbero rimanere sulla sua superficie ed irritare la delicata parete vaginale.

  • Il timore più grande delle donne che cominciano ad usare l’uovo di giada è la paura che, una volta inserito, si perda all’interno della vagina. Questa paura è del tutto infondata! Il canale vaginale è chiuso nel fondo dalla cervice, quindi non c’è nessun pericolo che la Yoni Egg possa risalire più in alto.

    Per evitare questa apprensione e per prendere confidenza con il tuo strumento, la maggior parte delle Yoni Egg sono dotate  di un foro alla sua estremità più piccola, così da poterci inserire un filo. Si può usare del filo interdentale non aromatizzato e non cerato, inserito doppio nel piccolo buco, così da creare un cappio nel quale si potrà inserire l’altro capo del filo creando un nodo. In questo modo avremo assicurato l’ovetto al filo che rimarrà all’esterno della vagina durante l’uso.

  • Crea la situazione ideale per una pratica intima, fanne un rito di cura del tuo corpo. Prenditi il tempo di preparare la stanza, il letto oppure una situazione comoda a terra, accendere una candela, mettere una musica che ti rilassa e ti fa stare bene. La prima accortezza da avere è quella di scaldare la giada alla temperatura del tuo corpo, puoi metterla tra gli indumenti e la pelle a livello dell’addome o della cintura mentre ti fai un massaggio al seno (che andrà a stimolare, lubrificare e scaldare la tua Yoni) e che può scendere al monte di venere e alle labbra della vagina (vedi paragrafo più avanti per massaggio alle tette)

  • Dopo il massaggio puoi portare la Yoni Egg davanti al tuo terzo occhio e infonderla di amore oppure di un’intenzione per questo incontro fra te e lei. Puoi darle un bacio!

  • Puoi sdraiarti e stirare tutto il corpo per allentare le tensioni, fai un paio di bei respiri profondi.

  • Puoi appoggiare la Egg dalla parte del diametro più grande sull’entrata della vagina. Respira. Ad ogni espirazione la Egg potrebbe entrare di qualche millimetro. Non forzare mai l’uovo dentro alla tua Yoni. Prenditi il tempo per comprendere e percepire se la tua Yoni è pronta a ricevere la egg oggi: questo per rafforzare la consapevolezza dei tuoi confini sani e per fidarti di te stessa nel comprendere quando è un vero sì o quando è un no. Non essere delusa se la risposta della Yoni oggi è un no…Sii felice di rispettarti.

  • Se la risposta della tua Yoni è un sì, osserverai che ad ogni espirazione la Egg entrerà sempre più dentro. Una volta che la egg sarà all’interno del tuo canale vaginale, porta la consapevolezza alla Yoni e ascolta tutte le sensazioni che percepisci. Riesci a sentirla? Col tempo e con una pratica costante la Yoni Egg aumenterà notevolmente la sensibilità di questa area remota del corpo: una grande serie di terminazioni nervose verranno stimolate così da creare nuove connessioni neuronali fra il cervello e la parete vaginale, dando inizio ad un nuovo processo di consapevolezza.

  • Se hai una buona percezione della egg al tuo interno (ma senza forzare i tempi!) prova a contrarre i muscoli vaginali così da farlo risalire lungo il canale, poi rilassa fino a sentirlo scendere. Ripeti la contrazione più e più volte, cominciando con 10-20 fino a 150 al giorno. Se tieni l’ovetto nel tuo corpo mentre cammini, fai le pulizie in casa, balli o pratichi yoga, la tua vagina manterrà una leggera contrazione perché non esca sotto l’effetto della forza di gravità allenando la muscolatura, mentre il movimento dell’uovo all’interno andrà a massaggiare costantemente la parete vaginale rilassando inutili tensioni. Puoi cominciare in modo graduale, tenendo l’uovo in vagina per un’ora al giorno. Oltre a queste semplice ma efficaci pratiche ve ne sono molte altre che si possono fare anche con specifiche asana e specifiche danze, ma cominciamo un passo alla volta.

  • Alla fine della pratica con un gesto delle mani sul corpo che dalla Yoni va verso il seno, puoi portare per tre volte l’energia creata nella Yoni, verso il cuore. Poi puoi rimanere con una mano sulla Yoni e l’altra sul cuore. Respira tranquillamente ringraziando per questa pratica.

  • Disinserisci la yoni egg espellendola contraendo il canale vaginale oppure tirando il filo verso l’esterno. Fallo con dolcezza provando a percepire il suo tragitto. Sciacquala con acqua calda e riponila in un sacchettino non trasparente su un’altare o dove preferisci tu.

La misura della Yoni Egg?

Generalmente ci sono tre misure di Yoni Egg in commercio, Large, Medium e Small. Tieni conto che per una Yoni Egg di buona qualità, il prezzo sarà elevato, soprattutto se di giada che si può trovare in commercio sia chiara che scura. La Large (50 x 35 mm) è adatta per la maggior parte delle principianti che non hanno mai lavorato con i muscoli del pavimento pelvico e del canale vaginale, perché la dimensione grande è più facile da sentire e da stringere con i muscoli vaginali. Se in più l’uovo è forato, sarà più facile per le principianti tirarlo via. Se già pratichi gli esercizi Kegels per tonificare i tuoi muscoli o altri esercizi di consapevolezza dei tuoi muscoli intimi, puoi anche orientarti verso la misura Medium o Small. (43 x 30 mm o 35x25mm). Se invece hai già esperienza con le Yoni Egg, puoi considerare la Small oppure l’uovo non forato che è anche più facile da pulire. Tuttavia siamo tutte diverse, le preferenze possono variare e puoi fidarti del tuo intuito e provare.

Riconoscere la pietra giusta per te

Vi sono tantissimi tipi di Yoni Eggs in commercio, ma è importante che tu stia attenta a ciò che metti dentro alla tua Yoni! Se hai una buona sensibilità e hai una buona conoscenza del potere delle pietre il suggerimento è di provare ed esplorare la pietra giusta per te. L’importante è che la pietra che decidi di utilizzare non abbia creato disagi alla Terra nel suo essere diventata Yoni egg, ma che per l’estrazione della pietra siano stati seguiti una buona etica e dei sani principi.

La pietra che qui ti suggerisco è la Giada Nephrite, una pietra dalle riconosciute proprietà radicanti, equilibranti e protettive, sopratutto per i reni e il sistema riproduttivo femminile; la giada connette energeticamente Anahata Chakra e

Yonisthana Chakra. Le altre pietre in commercio sembrano essere un’esplorazione degli ultimi decenni che possono essere provate con curiosità: il quarzo rosa (potere amplificante senza filtri), l’ossidiana (specchio della verità, il suo uso nella Yoni può essere molto intenso) e altre pietre con poteri diversi.

Per l’acquisto dell’uovo di giada, stai attenta ai falsi che abbondano nel commercio on-line ma anche nei negozi di

pietre. Di qualità di giada ve ne sono solo 2: la nefrite e la giadeite. Le Yoni Eggs in commercio usualmente sono in nefrite e puoi trovarne di diversi colori a seconda della quantità di ferro, rame e cromo presenti: verde (chiaro e scuro), grigio, nero, giallo e arancione. Più scura è (dipende dalla quantità di ferro presente) e più sarà solida, una egg in nefrite ha un peso specifico alto rispetto a tante altre pietre. Assicurati che la tua Egg sia nefrite e che non sia stata lavorata con solventi chimici.

Se scegli di addentrarti in questa pratica…

Che questa esplorazione sia come una preghiera che ti porta in connessione con la Terra pulsante in te.

Nadeshwari Joythimayananda

info@nadeshwari.com

www.nadeshwari.com