Un femminismo decoloniale

Da dimensioni identitarie cristallizzate quali rimangono forse le categorie di genere quando si chiudono solo in se stesse o nel vecchio binarismo patriarcale, osserviamo oggi lo sviluppo naturale di aperture alla complessità come ricchezza, diversità, interrelazione.
Il presente, apparentemente così complesso e frammentato da farci perdere a volte la curiosità per la scintilla che illumina gli […]

Tempi oscuri

Da un Satsang di Eric Baret pubblicato da Science And Non Duality (SAND)
Domanda: Viviamo in un’epoca molto buia, che ha anche il suo lato positivo; ma politicamente e socialmente è buio. Pensa che abbiamo molte speranze di uscire da questa crisi?
Eric Baret: Spero di no, perché alla fine ciò che è oscuro è la cosiddetta […]

Wisdom for our Times

Jack Kornfield
“Meditations invite us, then, to not only turn toward what’s difficult that we’re carrying, but teach us how to allow them to open and be held in the great field of compassion and understanding. And then it allows us to do our work, to love one another, to engage in the world, but in […]

Feeding the Soul 2020

In occasione del Solstizio d’Estate del 2020 l’Integral Transpersonal Institute di Milano e L’Ubiquity University hanno collaborato alla realizzazione di una serie di documenti video nei quali è stato proposto ad un gruppo di donne e uomini di varie aree del pianeta di esplorare il seguente enquiring:
“Which personal experiences helped you the most to have […]

Resilience, Compassion, and Science for Healing Today

Il Dalai Lama il 19 Giugno del 2020 ha partecipato, dalla sua residenza a Dharamsala, ad un nuovo capitolo di “Mind & Life Conversation”,  dialogo tra Oriente ed Occidente iniziato negli anni Novanta ed approdato ai giorni nostri su temi come il razzismo sistemico e la pandemia del Covid 19.
La conversazione avvenuta nel giorno […]

”Più vicini” di Jerry Diamanti e Ivan Sabato, Matrika Edizioni 2020

 
Un manuale per voi e per la vostra famiglia, in cui si dispiegano una preziosa serie di pratiche di consapevolezza e giochi per vivere al meglio questa Primavera del 2020 in Italia.
Un progetto a quattro mani disegnato dal biologo Jerry Diamanti e dallo psicoterapeuta Ivan Sabato, giovani professionisti in grado di semplificare e rendere fruibili […]

La via della leggerezza

In questi giorni esce nelle librerie il nuovo libro di Franco Berrino e Daniel Lumera “La via della leggerezza”. Il testo viaggia insieme alle musiche di Flavio Zandarin e Tamara Bergamin, i mantra di Nadeshwari Joythimayananda e le voci degli autori che propongono una serie di proposte immaginali e pratiche di consapevolezza.
“Che il canto sostenga […]

Introduzione a Matrika n°7

Sei un robot?
Fino a qualche anno fa questa domanda ci avrebbe fatto sorridere; oggi talvolta ci arriva attraverso quegli schermi a cui sempre più spesso siamo attaccati e la nostra mente, inizia già a non trovarla così strana…
Milioni sono investiti ogni giorno nell’ambito della ricerca e della diffusione pervasiva delle tecnologie, un sottile “gioco” è in atto: indurre dipendenza, ampliare i mercati, aumentare la richiesta, massimizzare i profitti…
Ma poi che cosa avviene in te quando l’aria si fa più calda, i fiori sbocciano in cascate di colori e i germogli annunciano il verde brillante della Primavera?
[…]

Familiarizzarsi con la mente: consapevolezza della quiete e del movimento

Se il pensiero sorge, sii presente in quello stato;
se il pensiero non sorge, rimani ugualmente presente.
Allora non c’è differenza tra i due momenti.
Chogyal Namkhai Norbu – Il Cristallo e la Via della Luce
La mente e il corpo non sono separati, però, per accedere ad un benessere che non è momentaneo, effimero e superficiale, che non dipende dal ”mi-piace” e dal “non-mi-piace”, è essenziale familiarizzarsi con la mente.
[…]

Transe Learning – Una nuova metodologia transpersonale

Per comprendere il Transe Learning, possiamo partire dall’oggetto della ricerca dell’approccio transpersonale, la realizzazione del Sé.
Il Sé in quanto essenza esprime la totalità della Psiche che è soggetto, non ha spazio e non ha tempo. Wilber, (Wilber 2011).
Quando, il soggetto diventa oggetto di studio, dobbiamo chiederci come possiamo operare secondo una metodologia e un insegnamento che ne rispetti la sua vera natura.
[…]

Accogliere un’era di Unità di Coscienza

“In ultima analisi, la magia, la religione e la scienza non sono altro che teorie del pensiero; e allo stesso modo in cui la scienza ha soppiantato i suoi predecessori, così può in seguito essere sostituita a se stessa.” Sir James Frazer – The Golden Bough. 1922.
Trasformazione di coscienza
[…]

Ayni: il concetto di reciprocità andina.

Esiste dentro di noi una pulsione sana che ci spinge ad allontanarci dal dolore per avvicinarci al piacere. Siamo in continua ricerca del benessere, non solo di quello inerente alla salute del nostro corpo, ma anche quello del nostro equilibrio emozionale e del nostro potere economico e materiale. Il nostro interesse personale ci porta a pianificare ed ad agire alla ricerca di questo benessere che sperimentiamo in maniera proporzionale al successo delle nostre aspettative. Siamo spesso abituati a pensare a noi stessi o al massimo alla nostra famiglia, cosa che non ci consente di comprendere quanto per nostra natura, siamo connessi in maniera inscindibile alla Madre Terra ed all’intero Cosmo.
[…]

Economia nelle società primitive. Le società contro il lavoro

L’uomo è un essere sociale non economico. (Aristotele)
La storia della modernità è la storia dell’imposizione del lavoro che ha lasciato sull’intero pianeta una lunga scia di desolazione e di orrori. Infatti la richiesta di sprecare la maggior parte dell’energia vitale per un fine tautologico, deciso da altri, non è mai stata interiorizzata tanto quanto lo è ai giorni nostri. Ci sono voluti diversi secoli di violenza aperta su larga scala per far entrare, letteralmente a forza di torture, gli uomini al servizio incondizionato dell’idolo “lavoro”. Guerre, conquiste e schiavitù hanno avuto un ruolo centrale nel trasformare le economie umane in economie di mercato[1].
[…]

Società e traumi evolutivi

“Clinici e ricercatori che si occupano di persone che hanno vissuto traumi cronici si confrontano quotidianamente con le reazioni di attacco-fuga o immobilizzazione. I nostri pazienti (e qualche volta i colleghi) si offendono per nulla e spesso disorganizzano la loro e la nostra vita perché si arrabbiano o si vergognano o si paralizzano troppo. Piccole irritazioni si trasformano facilmente in catastrofi; anche piccoli problemi di comunicazione diventano difficili da sanare, trasformandosi in conflitti interpersonali drammatici. Il balsamo della gentilezza umana, così importante per rendere la vita sopportabile, molto spesso fallisce nel controbilanciare la disperazione, la rabbia, il terrore di persone che hanno vissuto traumi ed abbandoni”  Bessel van der Kolk
[…]

L’errore delle neuroscienze e delle scienze cognitive

Quando guardiamo una persona, vediamo solo il suo corpo, eppure sappiamo che, in quello stesso momento, quella persona sta facendo esperienza di un mondo di cose che, per noi, non sono visibili. Per esempio, quella persona sta guardando insieme a voi un tramonto e, magari, sta ricordando momenti e situazioni passate. Il suo mondo esperienziale, quello che quella persona vede e sente, non è direttamente accessibile ad altri. Per sapere che cosa vede e pensa e prova, dovete chiedere. Questa inaccessibilità ha fatto sì che si sviluppassero idee come l’anima o, in tempi più recenti, come la mente cognitiva o la coscienza fenomenica. Questo è un errore che ha condizionato la nostra tradizione culturale e che, oggi, continua ad affliggere le neuroscienze e le scienze cognitive.
[…]