Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Amico

esiste solo l’adesso

e come abiti questo momento

Non c’è nient’altro che il presente

e come ti accordi con esso

Certo tutte le cose sono in continua trasformazione

cambiano in modo ciclico, regolare

Ora è estate e dopo verrà l’autunno

l’autunno sarà seguito dall’inverno e poi dalla primavera

ed è di nuovo estate

Il giorno viene dopo la notte

la notte dopo il giorno

L’ispiro e l’espiro si susseguono regolari,

senza interruzioni, almeno finché siamo in vita

Questo non contraddice il fatto che per te amico

esiste solo l’adesso

e come vivi questo momento

 

Alcuni credono in un tempo lineare, unidirezionale

passato –presente – futuro

Dove il passato è negativo, oscuro

il presente è fatica, patimento

il futuro è positivo, luminoso

 

Ad esempio alcuni ritengono che

il passato sia peccato

il presente sia patimento, espiazione, sacrificio

il futuro sia paradiso

 

Altri ancora sostengono che

il passato sia ignoranza, barbarie

il presente sia ricerca scientifica, duro lavoro

(purtroppo con qualche inevitabile “effetto collaterale”)

e il futuro sia luminoso progresso

 

Oppure ci sono quelli che affermano che

il passato è trauma

il presente è terapia

e il futuro è guarigione

 

Amico io ti dico

diffida di tutti quelli che parlano in questo modo

molti lo fanno per pura ignoranza

altri sono in malafede, completamente corrotti

altri ancora sono semplicemente pazzi

 

Amico, non credere a chi ti lusinga

col futuro a scapito del presente

Non rinunciare a vivere ora

in modo pieno, semplice e autentico

Non lasciare che l’idea di un luminoso futuro

ti impedisca di essere, proprio ora,

completamente vivo, sveglio

quieto, gentile, appagato

 

Il paradiso è adesso

se non è adesso, come potrebbe manifestarsi in futuro?

Il progresso è sempre un po’ più in là, non arriva mai

è solo un’idea utopica (o forse distopica) nel presente

Il trauma è un ricordo-sensazione-emozione

che si manifesta nel presente

La guarigione è il futuro

che sperimenti nel presente

 

Amico, proprio ora

osserva con occhio quieto, ricettivo

smetti di alimentare resistenza

abbandona ogni forma di lotta

Come un vaso vuoto gettato nel mare

senza sforzo si riempie d’acqua

lascia che questo-momento ti ricolmi completamente

Qui, ora, con meraviglia, percepisci che

c’è solo l’adesso

nient’altro che l’adesso

 

 

Pietro Thea

pietro.thea@sedendoquietamente.org

www.sedendoquietamente.org

Foto by Alexey Ruban