Siamo felici di annunciarvi la nascita della rivista internazionale “Mujeres que despiertan”, spazio di dialogo, confronto e crescita al femminile. Dal Sud America l’idea di Laura Moreno, autrice di Matrika e giovane visionaria capace di permettere l’incontro tra la saggezza ancestrale indigena e la creatività incontrollabile delle nuove generazioni di donne.

Scarica gratuitamente la rivista in spagnolo: cliccando qui

Trovi articoli di Laura Moreno, Roxana Campos, Amanda Garay, Abuela Margarita, Martina Mamani, Nadeshwari Joythimayananda e ancora molte altre!

 

Editoriale della prima edizione:

Dalla Sierra Nevada di Santa Marta, un antico e paradisiaco territorio vergine indigeno, ubicato nell’area atlantica della Colombia in Sud America, gli anziani e le sacerdotesse hanno lanciato un appello rivolto a tutti per la creazione di nuovi accordi, poiche’ quelli attuali stanno distruggendo la madre terra e l’integrita’ che siamo come esseri umani, come protettori e guardiani della vita.

Grazie al cammino che  ho fatto  insieme a sagge e saggi di diversi credo, religioni e ideologie, ho avuto la visione di creare L’ACCORDO DELLA NUOVA DONNA, una costruzione comunitaria che ha l’intento di dare l’impulso alle Donne per una riflessione profonda su come assumiamo la nostra naturalezza e ci relazioniamo con essa, in modo da comprendere che dal nostro sguardo interiore, dipende la nostra visione dell’esterno e l’agire che esprimiamo. Questa e’ una scommessa per eliminare la violenza che c’e’ tra le donne, con e dall’energia femminile.

So che con questo processo stiamo iniziando un lavoro che in alcune occasioni, coinvolgera’ varie generazioni prima di essere totalmente metabolizzato, in ogni modo e’ ul lavoro che stiamo facendo, ispirandoci agli sforzi che hanno fatto le nostre madri e le nostre antenate per rivendicare il loro ruolo nel mondo. Così, prendiamo come  esempio la  nostra natura di Madri dell’Umanita’, per dare a questo proposito un focus di amore incondizionato, rispetto, cautela, contenimento e integrazione, onorando le nostre origini, credenze, orientamenti sessuali, religioni, professioni, impegni e ideali, tra gli altri. In questo modo, e’attraverso questo esercizio che gestiamo la Rete di Donne che si Risvegliano, nella quale sono la coordinatrice, proponiamo di concentrarci sull’amore per non alimentare la paura e la lotta che per tanti anni e’ stata protagonista nel mondo e della quale non vogliamo essere vittime ne artefici.

Nel 2018 entriamo nel terzo anno dell’accordo, a livello mondiale lo celebriamo il 25 Novembre, data proclamata dell’ONU come giornata della non violenza sulle donne, ma e’ fondamentale che noi stesse prendiamo coscienza che molte volte le prime a farci del male siamo noi stesse per  via della societa’ patriarcale nella quale abbiamo vissuto per generazioni.

Senza dubbio che il nuovo modo di pensare, la nuova era, il nuovo umano non deve avere divisioni di genere, poiche’ non si tratta di passare da un era patriarcale ad una matriarcale,  questo sarebbe solo poco piu’ che lo stesso vecchio paradigma, quello che dobbiamo fare e lo credo nel piu’ profondo del mio essere, e’ raggiungere equilibrio tra la polarita’ femminile e maschile, essere l’incarnazione, il frutto del matrimonio divino del sacro femminile e il sacro maschile, i figli promessi della terra promessa, e questa terra e cio’ che possiamo costruire noi tutte e noi tutti, cio’ integrerebbe il principio stesso della creazione. E’tanto semplice cosi’ come nello spazio della fecondazione l’ovulo non puo’ litigare con lo spermatozoo, ne viceversa, poiche’ questo negherebbe la possibilita’ di esistere.

Queste considerazioni ci portano all’origine di cio’ che siamo:

Fraternizzare il nostro animale interiore con la nostra divinita’

Integrare la nostra luce con la nostra ombra

Togliere voce alla paura e dare forza all’amore

Essere il Dio che cammina

E scrivere la nostra propria storia

Solo se apprendiamo ma guardarci negli occhi, a riconoscere nell’altro la scintilla di vitalita’ che l’ha generato, possiamo togliere parola al giudizio che ci divide, potremo essere veramente sorelle e fratelli, sono convinta che tutte e tutti noi che abitiamo questa terra facciamo il meglio che possiamo in base alla nostra storia e a quello che ci hanno insegnato.

 

Questo e’ il tempo di dare potere all’amore, di eliminare ogni tipo di frontiera, l’epoca della dominazione e’ terminata ed ognuno dovrebbe poter decidere la propria verita’ senza paura della morte o dell’estinzione, alla fine noi stessi siamo i nostri antenati e stiamo vivendo un tempo che abbiamo gia’ sognato.

Tra tutte e tutti ricordiamo gli accordi che ci porteranno in cammino alla nostra dimora: il nostro cuore.

 

Questo e’ il pensiero della Nuova Donna che rappresento grazie alla voce che mi hanno dato piu’ di 100.000 donne in 29 paesi.

 

  • Nell’anno 2016 abbiamo ci siamo incontrate in 250 cerchi di donne che si sono riuniti contemporaneamente in 26 paesi.
  • Nel 2017 ci sono stati piu’ di 500 cerchi di donne simultaneamente riunite a prendere accordi in 22 paesi.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        Grazie al lavoro amorevole delle persone della nostra rete queste informazioni sono state tradotte in spagnolo, inglese, italiano, tedesco e francese!!!

Questa e’ azione viva di sorellanza.

Con Amore.

Laura Moreno

Materializzatrice di Sogni

Fondatrice di Donne che si Risvegliano

Circulos Mujeres Que despiertan

circulos@mujeresquedespiertan.com

Eventos Mujeres Que Despiertan

eventos@mujeresquedespiertan.com

Información general

info@mujeresquedespiertan.com