Loading...
  • Celebrazione con le autrici e gli autori

  • Sessualità Autentica - Conferenza con Adriana Giammaria

  • Be your humanity Know your divinity - Video Science And Non Duality

  • Intervista a Peter Levine da Psychotherapy Networker

  • Sedendo Quietamente - Nuovo libro di Pietro Thea

Consciousness development

Un portale multimediale, punto d’incontro di esperienze di ricerca ed evoluzione.

Spazio di dialogo transculturale.

Nella storia l’uomo ha cercato… Oggi qualcuno continua ad esplorare…

E tu?

Accesso al programma e iscrizione

Essere Coscienza – 5 anni di Condivisione
Programma

Sabato 14 Settembre

10.00
Ricezione e benvenuto

11.00
Cerimonia di apertura
Nadeshwari Joythimayananda e Sabina Cesaroni

11 .30
– Sala Conferenze
“Percepire est esse: coscienza=essere” – Conferenza
Riccardo Manzotti

12.30
Pranzo

14.00
– Sala Conferenze
 Tracce d’umano: ultimi bagliori dall’odierna corsa all’estinzione” – Conferenza esperienziale
Jerry Diamanti

– Dojo
Non devo ma posso: guarire dal trauma sessuale attraverso il piacere” – Conferenza esperienziale
Adriana Giammaria

15.15
– Sala Conferenze
Accompagnare la trasformazione del dolore femminile” – Condivisione esperienziale
Cecilia Gautier

– Dojo
Familiarizzarsi con la mente: consapevolezza della quiete e del movimento” – Conferenza esperienziale
Pietro Thea

16.15
Break conviviale

16.45
– Sala Conferenze
La casa e l’uomo, le architetture vernacoli e il saper fare per resistere all’avanzata dell’antropocene” – Conferenza
Andrea Staid

– Dojo
Il silenzio, il suono, la danza” – Condivisione esperienziale
Sabina Cesaroni

18.00
– Sala Conferenze
Tavola Rotonda: “Condivisione, reciprocità, libero accordo: oltre il buco della serrattura…
Insieme

19.00
– Dojo
“Tribal Dance”
Gaia Dunya Rai

19.30
Cena

21.00
“Viaggio nel Suono – Gong Planetario e strumenti ancestrali”
Eleonora Scotto e Silvia Mai

21.30
Sotto alle stelle…

Domenica 15 Settembre

7.00
Pratica contemplativa del mattino
Pietro Thea 

8.00
Colazione

9.00
– In natura
Yoga in cammino” – Condivisione esperienziale
Marta Filippini

– Frutteto della Mausolea
Matrika Consciousness Development: il presente, il futuro…?
Idee e proposte con le autrici e gli autori

11.30
– Sala Conferenze
“Antiche saggezze” – Conferenza
Franco Berrino

12.30
Pranzo

14.00
– Sala Conferenze
Tavola Rotonda: “Il femminile, un principio al di là dei generi
Insieme

15.00
– Salone
Risonanze: le influenze delle nostre emozioni sul mondo che ci circonda” – Conferenza esperienziale
Ivan Pisani

– Dojo
Come in alto così in basso” – Conferenza
Federico Catagnoli

– Sala Conferenze
La Furia e la Bellezza del femminile” – Condivisione esperienziale
Nadeshwari Joythimayananda 

16.30
Cerimonia di chiusura

Il programma potrebbe variare negli orari delle condivisioni in base al naturale fluire delle esperienze e delle esigenze dei partecipanti.

Area Healing

Nel corso delle due giornate sarà possibile ricevere trattamenti e consulenze personalizzate a donazione libera da un team di operatori presente alla Mausolea:

Diana Voit – Shiatsu

Gaia Dunya Rai – Massaggio Thai

Andrea Ferralasco – Osteopatia e Psicogenealogia della nascita

Ivan Pisani – Ortho-Bionomy

Le esperienze offerte dalle autrici e dagli autori non hanno un prezzo. Raccoglieremo tra i partecipanti una donazione libera che sarà devoluta ad un progetto di donne per le donne.

Vitto e alloggio saranno invece a pagamento e a cura di “La Grande Via” che da anni si occupa di salute, alimentazione e pratiche contemplative.
I posti sono limitati, per accedere al programma ed iscriverti visita il link

Accesso al programma e iscrizione

Effettuata l’iscrizione su eventbrite attendi la mail con la quale puoi prenotare i pasti ed il pernottamento. Con l’acquisto dei pasti il tuo posto al Gathering è automaticamente riservato.

Ci vediamo in Toscana!

MATRIKA N° 0

MATRIKA N° 1

MATRIKA N° 2

MATRIKA N° 3

MATRIKA N° 4

MATRIKA N° 5

MATRIKA N° 6

MATRIKA N° 7

MATRIKA N° 7

Introduzione a Matrika n°7

Sei un robot?
Fino a qualche anno fa questa domanda ci avrebbe fatto sorridere; oggi talvolta ci arriva attraverso quegli schermi a cui sempre più spesso siamo attaccati e la nostra mente, inizia già a non trovarla così strana…
Milioni sono investiti ogni giorno nell’ambito della ricerca e della diffusione pervasiva delle tecnologie, un sottile “gioco” è in atto: indurre dipendenza, ampliare i mercati, aumentare la richiesta, massimizzare i profitti…
Ma poi che cosa avviene in te quando l’aria si fa più calda, i fiori sbocciano in cascate di colori e i germogli annunciano il verde brillante della Primavera?
[…]

  • Vajarasattva

Familiarizzarsi con la mente: consapevolezza della quiete e del movimento

Se il pensiero sorge, sii presente in quello stato;
se il pensiero non sorge, rimani ugualmente presente.
Allora non c’è differenza tra i due momenti.
Chogyal Namkhai Norbu – Il Cristallo e la Via della Luce
La mente e il corpo non sono separati, però, per accedere ad un benessere che non è momentaneo, effimero e superficiale, che non dipende dal ”mi-piace” e dal “non-mi-piace”, è essenziale familiarizzarsi con la mente.
[…]

  • remi-yuan-560057-unsplash

Transe Learning – Una nuova metodologia transpersonale

Per comprendere il Transe Learning, possiamo partire dall’oggetto della ricerca dell’approccio transpersonale, la realizzazione del Sé.
Il Sé in quanto essenza esprime la totalità della Psiche che è soggetto, non ha spazio e non ha tempo. Wilber, (Wilber 2011).
Quando, il soggetto diventa oggetto di studio, dobbiamo chiederci come possiamo operare secondo una metodologia e un insegnamento che ne rispetti la sua vera natura.
[…]

  • photo-1546365243-9af28be22b5f

Accogliere un’era di Unità di Coscienza

“In ultima analisi, la magia, la religione e la scienza non sono altro che teorie del pensiero; e allo stesso modo in cui la scienza ha soppiantato i suoi predecessori, così può in seguito essere sostituita a se stessa.” Sir James Frazer – The Golden Bough. 1922.
Trasformazione di coscienza
[…]

  • 21106337_710679002456915_5559900724321967775_n

Ayni: il concetto di reciprocità andina.

Esiste dentro di noi una pulsione sana che ci spinge ad allontanarci dal dolore per avvicinarci al piacere. Siamo in continua ricerca del benessere, non solo di quello inerente alla salute del nostro corpo, ma anche quello del nostro equilibrio emozionale e del nostro potere economico e materiale. Il nostro interesse personale ci porta a pianificare ed ad agire alla ricerca di questo benessere che sperimentiamo in maniera proporzionale al successo delle nostre aspettative. Siamo spesso abituati a pensare a noi stessi o al massimo alla nostra famiglia, cosa che non ci consente di comprendere quanto per nostra natura, siamo connessi in maniera inscindibile alla Madre Terra ed all’intero Cosmo.
[…]

  • Boscimani

Economia nelle società primitive. Le società contro il lavoro

L’uomo è un essere sociale non economico. (Aristotele)
La storia della modernità è la storia dell’imposizione del lavoro che ha lasciato sull’intero pianeta una lunga scia di desolazione e di orrori. Infatti la richiesta di sprecare la maggior parte dell’energia vitale per un fine tautologico, deciso da altri, non è mai stata interiorizzata tanto quanto lo è ai giorni nostri. Ci sono voluti diversi secoli di violenza aperta su larga scala per far entrare, letteralmente a forza di torture, gli uomini al servizio incondizionato dell’idolo “lavoro”. Guerre, conquiste e schiavitù hanno avuto un ruolo centrale nel trasformare le economie umane in economie di mercato[1].
[…]

  • bimbo volante

Società e traumi evolutivi

“Clinici e ricercatori che si occupano di persone che hanno vissuto traumi cronici si confrontano quotidianamente con le reazioni di attacco-fuga o immobilizzazione. I nostri pazienti (e qualche volta i colleghi) si offendono per nulla e spesso disorganizzano la loro e la nostra vita perché si arrabbiano o si vergognano o si paralizzano troppo. Piccole irritazioni si trasformano facilmente in catastrofi; anche piccoli problemi di comunicazione diventano difficili da sanare, trasformandosi in conflitti interpersonali drammatici. Il balsamo della gentilezza umana, così importante per rendere la vita sopportabile, molto spesso fallisce nel controbilanciare la disperazione, la rabbia, il terrore di persone che hanno vissuto traumi ed abbandoni”  Bessel van der Kolk
[…]

  • occhio

L’errore delle neuroscienze e delle scienze cognitive

Quando guardiamo una persona, vediamo solo il suo corpo, eppure sappiamo che, in quello stesso momento, quella persona sta facendo esperienza di un mondo di cose che, per noi, non sono visibili. Per esempio, quella persona sta guardando insieme a voi un tramonto e, magari, sta ricordando momenti e situazioni passate. Il suo mondo esperienziale, quello che quella persona vede e sente, non è direttamente accessibile ad altri. Per sapere che cosa vede e pensa e prova, dovete chiedere. Questa inaccessibilità ha fatto sì che si sviluppassero idee come l’anima o, in tempi più recenti, come la mente cognitiva o la coscienza fenomenica. Questo è un errore che ha condizionato la nostra tradizione culturale e che, oggi, continua ad affliggere le neuroscienze e le scienze cognitive.
[…]

  • nanda-dian-pratama-764266-unsplash

Vivere di luce – Intervista ad un’amica Breathariana

Nella mia vita ho avuto la fortuna di incontrare numerose persone che hanno fatto scelte fuori dalla norma, che hanno percorso sentieri ed esplorato modi di essere umani lontani dalle convenzioni del loro tempo. Lo scorso anno in India è accaduto proprio questo, qualcosa di vicino a quel fenomeno naturale che Jung avrebbe denominato sincronicità: nello stesso istante seduti ad un tavolo di fronte ai corsi fluviali che scorrono nella giungla del Kerala, io ed una donna sulla sessantina, dai tratti somatici europei, con i capelli bianchi e lo sguardo illuminato da occhi profondi e brillanti.
“Hai mai sentito parlare dei Breathariani? Sai che chi abbraccia questo stile di vita può vivere con un solo pasto al giorno o anche meno? Hai mai considerato la possibilità di vivere di luce?”.
[…]

  • f85d5d461a31194b9d1c8d9845dec3ed

Il serpente in terra ed in cielo

I serpenti si sono manifestati nella mia vita in molti modi e in molte forme. Il mio primo ricordo da bambina in Africa è quando ho quasi calpestato un vipera addormentata. Mio padre, per fortuna, mi ha afferrato e sollevato. Non è successo niente, ma ho sentito la paura di mio padre.

Mi sembrava di attirarli e una volta ho effettivamente anche dormito in una camera con un cobra lungo più di un metro, senza essere consapevole del fatto fino alla mattina successiva. Ero molto spaventata dai serpenti e hanno continuato a comparire sia nel mio mondo fisico, che in sogno. La vita, tuttavia, è stata gentile e circa quindici anni fa mi ha mandato un piccolo serpente per abituarmi. Da questo ho progredito a serpenti più grandi e ormai la paura è andata anche se ho ancora un tremendo rispetto per loro.
[…]

  • divine-source-fire-alexandra-florschutz

Voce, intimità e relazioni

Qualcuno potrebbe sorprendersi nel leggere che parlare della voce è parlare del femminile. Ma la sorprendente somiglianza morfologica tra le corde vocali (maschili e femminili) e le “labbra” del sesso femminile rende più stimolante la tesi di varie studiose ed esploratrici in ambiti diversi che sostengono una stretta parentela tra l’estasi del piacere femminile e una sorta di onda sonora interna prodotta dalla voce attraverso il corpo di chi canta.
[…]

  • cropped-happyness

Lettera agli uomini del mondo – Da Bogotà Colombia

Caro uomo grazie a questa opportunità, voglio aprire il mio cuore, la mia vita, la mia voce, le mie mani, insieme a queste parole, raggiungere il tuo cuore, una vita. La prima cosa che voglio che tu sappia è che non mi aspetto niente da te se non la possibilità di vederti felice, vedendoti libero, essendo te, tanto te stesso quanto la tua storia permette, voglio vederti esprimere le emozioni come preferisci e sapere che continui a sentirti uomo, mi chiedo:
[…]

  • sajeeva

La coppia creativa e creatrice

Ti ricordi di aver mai bevuto un sorso di una bevanda molto calda o di una molto fredda? La sensazione in entrambi i casi non sarà stata sicuramente piacevole. Questo semplice esempio ci aiuta a visualizzare il concetto di polarizzazione,
due estremi della stessa cosa, in questo caso la temperatura.
Molto probabilmente, il più gradevole e piacevole sarebbe bere qualcosa di temperato, né troppo freddo né troppo caldo; qualcosa di neutro…
Questo è ciò che accade attualmente con l’energia sessuale, è polarizzata, divisa, malata e ferita sia negli uomini che nelle donne. Femminismo – machismo, matriarcato – patriarcato, queste realtà esterne sono la manifestazione di come ognuno di noi è dentro, diviso, polarizzato, ferito.
[…]

  • IMG-20190122-WA0044

Il naturale fluire dell’universo

C’era una volta nell’antica India un saggio che era profondamente interessato alla scienza medica e nella scoperta di nuove medicine.
Dopo aver votato la sua intera vita alla ricerca di erbe, radici, piante, fiori e frutti, decise che era arrivato il momento, e la necessità di un successore. Si rivolse così a sua moglie per condividere i suoi pensieri.
[…]

  • yogapurnima

Yoga, trasmutare l’odio in amore.

A novembre dello scorso anno si è tenuta la giornata mondiale contro la violenza sulle donne.
Purtroppo abbiamo assistito alle solite sfilate con i soliti cartelloni e slogan urlati dalle partecipanti; […]

  • image

Il disfacimento sacro: Vie di Saggezza

Lascia che la Madre lavi via
tutti i tuoi piccoli sogni di trascendenza.
Riposa nel disagio dell’incompletezza,
l’imperfezione di questo mondo terreno.
Della nostra vita ordinaria
con i suoi dolori ordinari e le sue gioie ordinarie.
[…]

  • F.Catagnoli. Particolare della serie _Relitti_. Rame e Solfato di Rame. 2017

Arte: “antenna” per qualcosa di più sottile.

<<Avant tout, les artistes sont des hommes qui veulent devenir inhumains>>1
Sarà poi vero quello che diceva Apollinaire all’inizio del secolo scorso? Gli artisti, come bizzarri sciamani, si pongono come canali per qualcosa di più grande di loro?
[…]

  • adi-shankaracharya

Equilibrio vedico

manobuddhyahaṅkāra cittāni nāhaṃ
na ca śrotrajihve na ca ghrāṇanetre
na ca vyoma bhūmir na tejo na vāyuḥ
cidānandarūpaḥ śivo’ham śivo’ham
(atmashatkam 1)

non sono mente, ne l’intelletto
non sono ego, ne il riflesso del subconscio
non sono i cinque sensi, sono al di sopra di essi
non sono i sette elementi o le cinque guaine
io sono infatti l’eterna conoscenza e beatitudine
sono amore e pura conoscenza […]

  • _k5culh5sfa-simone-dalmeri

 Let it be…

“La legge basilare dell’universo e’ l’economia. L’universo,  infatti, non spreca neanche un singolo quark ed ogni cosa e’al servizio del tutto, in perfetto equilibrio” David R.Hawkins psichiatra
Siamo un sistema in continua trasformazione e il nostro cervello, cosi’ come il nostro corpo, ha la capacita’di modificarsi in base all’esperienza, ogni singola nuova esperienza di vita.
Quindi, ogni attimo, continuamente ci trasformiamo ancora ed ancora. Ogni nuovo respiro e’ ponte fra cielo e terra e fonte di nuove informazioni, intuizioni, creazioni.
[…]

Eventi

Loading...
  • Matrika Gathering - Ospiti e Location