“A Nudo” – Introduzione a Matrika Consciousness Development n°13

18:31|0 Comments

 
“Ci mangeremo l’uno con l’altra?”
Domanda che ci ponevamo ingenuamente sul finire dello scorso millennio, io ed una mia cara amica rotolando tra l’erba di un campo incolto in Primavera.
Sotto gli occhi di tutti, il trauma […]

  • tyler-casey-4uCdG0scCJ0-unsplash

Saggia e senza nome

17:30|0 Comments

Mi muove
dal centro del petto
una danza bambina
ma saggia e senza nome:
[…]

  • rinck-content-studio-tZWwUBhVJag-unsplash

Brilla incondizionatamente

12:43|0 Comments

Al di là di ogni autorizzazione, in modo incondizionato, non come premio .
Sii splendore.

Risplendi ora,
Risplendi oggi,
Brilla luminosa.

Senza restrizioni,
Nessuna condizione,
Nessuna limitazione. […]

  • foto titolo

Direzione: Essere Amore

18:36|0 Comments

È un viaggio che inizia probabilmente quando sono nata e finisce chissà dove o forse non finisce. In questi ultimi mesi ho intensificato l’esperienza dell’Amore in tutte le sue forme. L’ho scelto in ogni attimo della mia vita consapevolmente. Ho provato ad agirlo sempre o meglio, l’ho agito. A volte l’ho riconosciuto e compreso e a volte meno ma ad un certo punto mi sono accorta che ogni singola nostra azione è sempre amore e la nostra intera vita è il tentativo di Essere Amore.
[…]

  • goutham-krishna-h5wvMCdOV3w-unsplash

Shanti, la vera pace

16:37|0 Comments

Viviamo in un mondo che grida pace, mentre il conflitto infuria tra nazioni, comunità e dentro le nostre stesse famiglie. Sembra che come non mai il senso di separazione sia radicato nel nostro mondo.

Come ricercatori […]

  • and-machines-vqTWfa4DjEk-unsplash

Il cerchio che cura

15:25|0 Comments

Tutto ciò che ha potere succede in cerchio, dicono i Lakota.
Avete mai provato a riflettere sul posto riservato al cerchio nella nostra società?
Anticamente tutto succedeva in cerchio, i guerrieri, i cacciatori sedevano in cerchio intorno al fuoco, le donne stavano in cerchio a rammendare, a raccontare storie, le comunità danzavano in cerchio celebrando le loro feste e cerimonie.
[…]

  • Venus

Il codice di Venere

12:23|0 Comments

Negli ultimi 10 anni mi sono concentrata nel creare delle mappe al femminile nel costante confronto e condivisione di vita con donne, fuori e dentro i cerchi di “Shakti Yoga”. Perché ho creato queste mappe? Perché mi mancavano gli strumenti con cui riconoscermi per poter vivere in questa società patriarcale in quanto donna. Per il mio bisogno di orientarmi, di comprendere dove sono e agire a seconda di quello che sento che sto vivendo.
[…]

  • laura-vinck-Hyu76loQLdk-unsplash

Cadere (…nell’Amore)

12:14|0 Comments

La maggior parte degli esseri umani sembra “contrarre” o “rimpicciolirsi” una volta che sono nella morsa di un cosiddetto “amore”.
Confondiamo le nostre ossessioni, le nostre insicurezze psicologiche, i nostri attaccamenti e desideri come amore. Dobbiamo usare così tante parole per qualificarlo, come ‘amore mondano’ o ‘amore divino’, ‘amore platonico’ e ‘amore fisico’, ‘amore amichevole’ e ‘amore casuale’, ‘hobby’ e ‘interesse,’ ambizioni’ e ‘sogni’….è una lista infinita.
In realtà, esiste un solo tipo di amore e non ha bisogno di essere qualificato.
L’Amore è la nostra esistenza.
[…]

  • davide-cantelli-H3giJcTw__w-unsplash

Neuroplasticità ed ecologia della mente

12:13|0 Comments

In termini funzionali non esiste una cosa definibile come “un cervello”:un cervello è sempre un’interazione con l’ambiente.

Russell Meares

In principio nell’essere umano ogni nuova funzione ed ogni cambiamento o aspetto dello sviluppo si presenta come impulso di energia. Solo successivamente, attraverso una ripetizione ritmica e pulsante, una esperienza regolare, lentamente, si manifesta la forma. In questo modo l’energia assume la configurazione che chiamiamo organismo.

I minerali che attraversando le membrane delle nostre cellule permettendo i campi e i potenziali d’azione che si incarnano in movimenti, parole, emozioni… Altro non sono che frammenti di universo, polveri stellari aggregatisi milioni di anni fa a formare montagne, pianure, deserti, terre ignee che assumiamo quotidianamente attraverso l’acqua e il cibo. […]

  • lucas-benjamin-94qPvR72FWk-unsplash

Coscienza Relazionale: come i bambini vedono il mondo

11:56|0 Comments

Durante gli anni ’90 alcuni ricercatori come Hay, Ney ed altri, hanno intervistato numerosi bambini delle scuole inglesi, per lo più non legati a convinzioni religiose, con l’ intento di scoprire come si articola un’esperienza integrata di interdipendenza con Dio o rispetto alla natura attraverso l’uso di un linguaggio non religioso (Hay e Ney, (1998/2006). Alcuni hanno criticato la loro metodologia di ricerca, mentre altri educatori hanno abbracciato le loro posizioni (Exhumator, 2009).
Sulla base di questa ricerca, Hay e Nye (1998/2006) suggeriscono che esiste una predisposizione naturale nei bambini piccoli a vedere il mondo in modo relazionale, che è sostenuta da una specifica qualità della loro coscienza, che hanno identificato come “coscienza relazionale” (Nye, 1998 ). […]

  • IMG_5519

Un’Erba che parla di me…

11:45|0 Comments

Elementi relazionali verso un’erboristeria intuitiva
Le storie di solito partono dall’inizio, questa che vi racconto oggi, invece, inizia dalla fine.
Un ragazzo con un Kimono a scacchi fuori da casa sua, nel bosco, sotto la neve, tiene in braccio la sorella che lotta tra la vita e la morte… ma cosa c’entra questo con il mondo delle erbe?
[…]

  • 4

Sui sentieri della Madri Antiche: arkeotrekking femministi per elaborare strategie di sopravvivenza

18:28|0 Comments

La civiltà delle montagne è basata sulla cultura delle Madri Antiche. Un sistema di pensiero e di azione strettamente legato al territorio che sapeva estrarne le risorse di sopravvivenza senza depauperarlo, imponendosi delle regole di limite e creando quello che generazioni di economisti blasonati tentano invano di costruire: il ciclo chiuso produzione-consumo-riciclo-trasformazione. Modelli di vita non sessisti, basati sulla condivisione e sui bisogni della comunità che venivano prima di quelli del singolo. Strutture sociali che sapevano rinunciare allo sfruttamento dell’ecosistema, e all’occorrenza riuscivano anche a tornare indietro a livello tecnologico, se l’ambiente lo richiedeva. Perché la Terra è la base della nostra sopravvivenza ed è la prima risorsa che va conservata, anche se gli esseri umani devono rinunciare al proprio benessere.
[…]

  • Biodanza

Teoria sulla Gestione della Pandemia. COVID-19 e sviluppo biocentrico

17:54|0 Comments

La Teoria sulla Gestione della Pandemia (PMT) è una teoria psicologica basata sulla gestione di una strategia biocentrica della salute. Usa dati ottenuti nello studio per descrivere un primo cerchio esterno. Si definiscono le sei fasi per affrontare il peso del confinamento e il successivo pesante processo delle pandemia COVID-19, come fase di orientamento con pesanti interpretazioni, fasi acute e croniche con pesanti conseguenze negative e fasi con conseguenze positive. Descrive inoltre una fase di cambiamento biocentrico sostenibile con attitudini etiche per proteggere la vita durante la pandemia.
[…]

  • Le-spiagge-dell’isola-di-Naxos-scorcio-di-mikri-vigla-1024x612

Recuperare il filo di Arianna nell’isola di Naxos per aprirsi alla forza vitale, integrando lo Shinrin Yoku giapponese e l’approccio Somatic Experiencing® (SE)

14:35|0 Comments

La pratica dello Shinrin Yoku ha una data di nascita precisa, il 1982, quando fu addirittura il Ministero dell’Agricoltura a riconoscere che le foreste giapponesi esercitavano un’influenza positiva sulla salute psicofísica di chi vi si addentra. Da allora le ricerche sui benefici prodotti dai nostri amici verdi si sono moltiplicate e non solo in Giappone. I risultati sono straordinari e dimostrano che i benefici del “bagno nella foresta”, così la traduzione del termine nipponico, sono reali e possono intensificarsi se chi si immerge nella natura utilizza degli esercizi specifici di piena presenza: dalla riduzione dello stress, sia percepito, sia attraverso misurazioni obiettive di tassi di cortisolo e ormoni dello stress, al sistema respiratorio e cardiovascolare.
[…]

  • yoksel-zok-4SZ646m4FAA-unsplash

Fiorendo in relazione

15:34|0 Comments

Perché alcune persone possono farci sentire davvero felici e sollevati, mentre altri sembrano prosciugare la nostra energia e gettare un’ombra di negatività ovunque vadano? È nostra responsabilità rendere felici le persone? Molti di noi sentono una pressione in momenti diversi del viaggio della vita,  che li spinge a rendere felici gli altri. Come genitori spesso sentiamo che è nostro dovere rendere felici i bambini. Nelle relazioni intime vogliamo compiacere i nostri partner. Anche al lavoro vogliamo rendere felici le persone. E il rovescio della medaglia è che ci si aspetta che la nostra famiglia, amici e colleghi ci rendano felici. Ma “felice” è qualcosa che può essere inflitto agli altri? Possiamo mai rendere felice qualcun altro? La felicità è davvero ciò che desideriamo?
[…]