Andiamo fino in fondo, vero? Quali sono le sensazioni che ti corrono su e giù per la schiena quando senti le parole “Corona Virus”? Quella stretta intorno al cuore? Respiri superficiali, prontezza istintiva di sopravvivenza, siamo pronti a balzare via, a combattere o  privi di forza nel panico?

Sì. È la paura. Paura profonda. Paura ad alta intensità. La tua paura.

A cosa è rivolta veramente questa paura? Di cosa hai veramente paura? Cosa pensi che ti succederà se verrai contagiato dal Corona Virus?

Non lo sai?

Questo perché il tuo livello di intorpidimento è così alto.

Sei stato addestrato a provare paura della tua paura, per cui hai reciso la paura alla fonte alzando il livello di intorpidimento al suo livello massimo.

Questo potrebbe non essere furbo come pensi. La tua paura non è un incidente. Non è lì senza motivo. La tua paura ha l’intelligenza di tutti gli anni della tua vita per informarti sui pericoli. La tua paura ha l’energia per portarti al sicuro.

Facciamo un esperimento per scoprire con cosa ha a che fare effettivamente la tua paura del Corona Virus. Fare questo esperimento è semplice. Inizia abbassando delicatamente la barra di intorpidimento.

Abbassa la barra di intorpidimento in modo da iniziare a notare l’esperienza del 10% di paura intensa, del 6% di paura intensa, persino del 3% di paura intensa proveniente direttamente dalla fonte della paura. C’è molta paura in te, paura per così tante cose. Hai sprecato così tanta paura-intelligenza per così tanti anni della tua vita.

Lasciati ascoltare lo spavento in questo momento. Non devi urlare per questo. Lascia che diventi abbastanza grande per potergli parlare. Verbalizza: “Ciao Paura. Cos’hai per me?”

Allora ascolta. Tira fuori la tua agenda e scrivi cosa dice la tua paura del Corona Virus. Scrivi di getto pagina dopo pagina, senza pensare troppo.

Scrivi – “IL CORONA VIRUS CREA IN ME LE PAURE DI:

Paura della febbre? Della sudorazione? Dei brividi?
Paura del mal di testa? Del dolore generale e della mancanza di energia?
Paura di essere immobilizzato? Essere bloccato a letto?
Paura di essere identificato come un malato? Un debole?
Paura di essere separato? Essere in quarantena?
Paura di aver bisogno di cure? Essere un peso per gli altri?
Paura di non riuscire a uscire e muoversi?
Paura di non poter stare con i miei amici?
Paura di restare soli?

È tutto? È questa la tua vera paura del Corona Virus?

O c’è qualcos’altro? Qualcosa di più grande? Qualcosa di innominabile … la tua paura di morire?

Continuiamo questo esperimento.

Qual è in realtà la tua paura di morire? Continua a scrivere. Usa le tue parole e idee.

Scrivi – “IL PENSIERO DI MORIRE GENERA IN ME LA PAURA DI:

Paura di non sapere cosa succede dopo la morte?
Paura di essere apprezzati in paradiso?
Paura di essere mandati all’inferno?
Paura di affrontare una riconciliazione senza segreti?
Paura di essere visto assolutamente nel mio profondo?
Paura di essere scoperti?
Paura del nulla assoluto? Le tenebre? Il silenzio?
Paura di non essere più al comando?
Paura di essere fuori controllo?
Paura di non finire con la vita?
Paura di non aver vissuto abbastanza?
Paura di perdere qualcosa?
Paura di non avere mai più un’altra opportunità per provare le cose?
Paura di perdere i cuori e gli sguardi dei miei amici?
Paura di perdere possibilità?”

Possibilità per cosa? Cosa non hai ancora realizzato? Continua a scrivere. Sii chiaro e specifico su ciò che senti di non avere ancora vissuto abbastanza. In questo momento cosa ti stai perdendo?

Scrivi – “QUESTO NON E’ IL MOMENTO DI MORIRE  PERCHÉ:

Non ho visto abbastanza albe.
Non ho rischiato di essere totalmente vulnerabile.
Non ho tolto abbastanza maschere per essere visto completamente.
Non ho sperimentato l’amore abbastanza profondamente.
Non ho attraversato abbastanza il mondo.
Non mi sono permesso di sentire abbastanza il timore reverenziale della natura.
Non mi sono posto veramente le domande importanti senza risposta.
Non ho rischiato abbastanza provando cose nuove.
Non mi sono allontanato abbastanza dalle aspettative degli altri.
Non ho detto “No!” abbastanza … o “Sì!” abbastanza.
Non ho fatto abbastanza sforzi per andare oltre le mie abitudini e sviluppare le mie potenzialità.
Non ho scoperto chi sono veramente e di cosa tratta veramente la mia vita.
Non mi sono fermato abbastanza per notare cosa succede in quegli intervalli tra i momenti.
Non sono andato al limite del conosciuto e non mi sono accampato là fuori per un po’.”

Qualunque cosa tu abbia pensato e scritto, qualunque cosa tu abbia realizzato pensando a queste domande, qualunque cosa la tua paura di morire da Corona Virus ti abbia fatto notare negli ultimi tempi … c’è saggezza in essa. La tua saggezza sulla tua vita. Cosa hai intenzione di fare al riguardo?

Quando il Corona Virus minaccia di uccidere te o i tuoi cari (anche i tuoi cari insoddisfatti …) funziona come una radiografia sulla qualità attuale della tua vita.

I raggi X di monitoraggio della vita, della tua paura di morire di Corona Virus, rivelano le malattie dell’anima, ciò che manca al tuo spirito, i desideri della tua chiamata, i tuoi potenziali di stupore ancora velati, il tuo destino non ancora realizzato, i tuoi inviti non raccolti a metterti completamente in gioco là fuori.

Poter guardare una radiografia della tua vita può valere molto. La nuova prospettiva potrebbe essere scioccante. Potrebbe renderti terribilmente triste per le scelte che hai fatto in precedenza e le opportunità che hai perso. Senti quel dolore. Addoloralo. Lascia che ti svegli.

Dato che stai leggendo questo, non sei ancora morto. Hai ancora una possibilità.

La tua indagine a raggi X della paura innescata dal Corona Virus  X è un’esperienza quasi vitale. Devi affrontare una vecchia decisione con un nuovo tipo di determinazione, un nuovo livello di chiarezza: quelle cose che nella tua vita mancano … quelle cose che vuoi davvero e non vuoi – quei nutrienti vivi che hai evitato fino ad ora … chi è più grande? La tua paura di continuare a perderli? O la tua paura di viverli?

La paura è paura. Se sopravvivi alla pandemia del Corona Virus, le tue paure non svaniranno.

Certo, quando tutto questo sarà finito potresti riportare la barra del torpore a un livello elevato di intorpidimento, ma il tuo corpo genererà comunque paura per te in modo intelligente.

Se le paure non svaniscono e decidi di mobilitarti per le cose che i raggi X dell’indagine sulla paura del Corona Virus  ti hanno mostrato mancare nella la tua vita, potresti dover fare quelle cose. Vai avanti e falle! Perchè no?

Man mano che i tuoi indiscutibili imperativi si dissolvono, mentre i tuoi piani e le aspettative autoimposte per rimanere impegnato e produttivo diventano impossibili da soddisfare, ti rimane spazio. Non è una conoscenza comune, ma avere uno spazio di nulla al centro è eccezionalmente prezioso. Quel vuoto incolmabile non è un errore, non un errore di progettazione di Dio.

Quel vuoto al tuo centro è lo spazio da dove provengono le nuove cose. Prova questo: ogni volta che ti trovi di fronte a una domanda senza risposta, una sfida sconosciuta, raggiungi in profondità il vuoto spaventoso dentro di te con la tua intenzione e aggrappati a qualcosa, qualsiasi cosa. Tiralo fuori. Ecco! Se ciò che hai estratto non è una soluzione praticabile per le tue esigenze attuali, conservalo su uno scaffale mentale per un uso successivo e raggiungi il vuoto interiore per tirare fuori la cosa successiva.

Cosa c’è nel tuo vuoto interiore? Niente! Cosa è possibile nel tuo vuoto interiore? Qualunque cosa! Questa risorsa infinita è dentro di te ovunque tu sia. Puoi abituarti a percepire continuamente il tuo vuoto interiore. Questo ti renderà più presente, autentico e spontaneamente creativo nelle tue relazioni.

Sì, può essere spaventoso cambiare la tua immagine di te in modo da poter guardare negli occhi di un’altra persona sapendo che hai un vuoto di nulla e non sapere al centro. Ma come ti ha insegnato il Corona Virus, la paura è paura. Assumere la paura come alleato rivela molti tesori nascosti. C’è così tanto da esplorare.

Clinton Callahan

www.clintoncallahan.org

www.spaceport.mystrikingly.com