Incarnazione. Questo cammino dentro il corpo, lo cominciamo dal concepimento (o anche prima?), durante tutta la gestazione e nel momento della nascita. Ma poi non finisce lì… Il periodo di crescita e sviluppo ci porta sempre più ad abituarci alla materia che ci sostiene, al corpo che ci accoglie, che diventa parte integrante di noi stessi, l’espressione vibratoria tangibile del nostro essere. Anche da adulti, siamo chiamati sempre di più ad abitare questo corpo, ad ascoltarlo, comprenderlo, rispettarlo.

Questa edizione di Matrika ci offre molti spunti per chiarire questi processi d’incarnazione nelle sue varie fasi, e per ritrovare una connessione profonda con un vissuto corporeo spesso dimenticato.

Durante la gestazione il corpo della madre associa i vari elementi: terra, acqua, fuoco, aria, etere, per comporre la nuova vita ed il nuovo corpo in formazione. Questi elementi si ritrovano in tutte le culture tradizionali, presenti nella vita quotidiana ma anche nei rituali di connessione con il sacro. Riconoscerli in noi, ci porta ad onorare la nostra terra interiore. Riconoscerli nella natura che ci circonda, ci aiuta a coltivarli dentro di noi e a rispettare la Terra che ci nutre. Accorgendoci di essere una delle componenti di un insieme armonioso, possiamo accogliere nelle nostre vite il fluire dell’acqua, rimanendo flessibili ai cambiamenti. Possiamo essere stabili come la terra, radicati e allo stesso tempo rimanendo fertili ai semi portati dal vento. Possiamo scoppiettare come il fuoco, accogliendo la gioia di ogni istante, ma mantenendo la capacità di bruciare ciò che non serve più. Possiamo essere leggeri come l’aria, portando freschezza ai nostri pensieri e soffio vitale nelle nostre case. Infine possiamo percepire la profondità dell’etere, che ci invita a viaggiare all’interno di cose e mondi.

Questo è quindi un invito a sperimentare. Sperimentare gli elementi, partire alla scoperta delle parti di noi stessi che ancora non conosciamo, ritrovare questo corpo che ci chiama disperatamente, che cerca di attirare la nostra attenzione al di là delle parole e degli stimoli, sia antichi che moderni. Vi auguro quindi di poter assaporare le perle di questa edizione di Matrika nelle pause tra un’esplorazione in natura e l’altra, che sia la natura del vostro giardino, di un bosco, o del vostro paesaggio interiore.

Cecilia

…………………………………………………………………………………………….

Matrika – Consciousness Development è un progetto di dialogo transculturale.

Rivista online n°4 – Anno III – Secondo Semestrale 2017

Attività redazionale: Jerry Diamanti, Nadeshwari Joythimayananda, Cecilia Gautier

Editing: Jerry Diamanti

Web Design: Dr.9 Alberto Paolucci

Un ringraziamento a tutti coloro che hanno donato tempo e saperi per un altro comune passaggio  dalla competizione alla condivisione, dal profitto al dono.

Salva