“…Matrika intende essere proprio questo: spazio d’incontro di «vibrazioni» per alimentare la gioia, il piacere e le infinite possibilità di evoluzione individuali e della coscienza collettiva, che si dischiudono…

…Sotto la superficie.

Manifesto Matrika Inverno 2014

 

 

Sono passati ormai 7 anni da quando l’appello internazionale per la co-creazione di Matrika Consciousness Development inviato in giro per il mondo ha avuto risposta e quest’esperienza ha preso vita .

Continuiamo su quella strada percorrendo nuovi sentieri, abbracciando nuove esperienze, disponibili alla diversità come ricchezza.

In questo tempo liminale in cui le certezze del passato vacillano, altri futuri dipendono dalla nostra capacità di coltivare presenza, connessione ai corpi, sintonizzazione, abitare il conflitto e la riconciliazione, attraversare la paura, la rabbia e l’incertezza sentendoci parte di qualcosa che non ha a che fare solo con la nostra sopravvivenza come specie.

Il nuovo numero dal titolo “Altri futuri” allude proprio a questo: la volontà di non chiuderci, non isolarci, perchè ciò, semplicemente, non è possibile.

Per quanto coscienti degli impulsi regressivi stimolati dalla apparente pervasività della narrativa dominante imperniata sulla paura, puntiamo sulla fiducia.

Sperimentiamo nuovi modi per uscire dall’economia della scarsità generata dal trauma collettivo inscritto geneticamente in noi, dalle ferite ancora aperte, inferte ad ogni forma di vita, dalla cultura della dominanza.

Destrutturiamo pezzo a pezzo il patriarcato, accettando la vulnerabilità come componente centrale dell’esistenza umana, di cui prenderci cura insieme.

Favoriamo il dialogo, il confronto, attraverso incontri intergenerazionali non mercificati, in città, nei boschi, in riva ai fiumi, sulle spiagge… Continuiamo a coltivare condivisione, ascolto, mutuo appoggio e azione diretta consapevole.