Perdersi per ritrovarsi

Quest’anno è successo l’impensabile
E mi sono perso
Nonostante i molti anni di pratiche contemplative e di riflessione
Molte volte mi sono perso

Occorre perdersi per ritrovarsi
E ora sento di esserci di nuovo, ora sono pronto

Il prossimo anno non sarà facile
Non andrà tutto bene

Per comprendere ciò che sta accadendo
occorrerà saper riflettere e pensare l’impensabile
occorrerà saper accettare ciò che non è accettabile
e andare avanti mantenendo la rotta
con determinazione e con elasticità
senza forzare, senza perdere la direzione

Per rispondere con efficacia a ciò che sta accadendo
Occorrerà ritornare con più gioia e determinazione
alla pratica contemplativa e alla riflessione
Occorrerà ritrovare chiarezza e libertà interiore, tranquillità e gioia
Prendendo rifugio nel non sapere, nella benedizione dell’insicurezza

Per non essere condizionati da questa becera visione distopica
Da questo trans-umanesimo che vuole cancellare l’Umano
Dobbiamo semplicemente rimanere ciò che già siamo più autenticamente
Accogliere totalmente la Vita con i nostri sensi completamente aperti
E riscoprire la meraviglia di Essere Umani

 

Pietro Thea

 

www.sedendoquietamente.org

Photo by Lynda Hinton

 

Leave A Comment

Rimani in contatto

Per rimanere in contatto con noi e ricevere  informazioni sugli ultimi articoli, video, webinar ed iniziative pubbliche che proponiamo lascia qui la tua email.
Holler Box