Da un Satsang di Eric Baret pubblicato da Science And Non Duality (SAND)

Domanda: Viviamo in un’epoca molto buia, che ha anche il suo lato positivo; ma politicamente e socialmente è buio. Pensa che abbiamo molte speranze di uscire da questa crisi?

Eric Baret: Spero di no, perché alla fine ciò che è oscuro è la cosiddetta ricerca spirituale. Ciò che è oscuro è vedere insegnanti di yoga ad ogni angolo. Ciò che è oscuro è la canalizzazione. Ciò che è oscuro è la moderna ricerca spirituale, quel tipo di fuga dal momento. D’altra parte, ciò che è di buon auspicio è la guerra che si avvicina, sono i cataclismi in arrivo, perché interrogano profondamente l’essere umano, gli fanno porre le vere domande. Tutto il resto lo fa dormire. Quindi, dovrebbe essere molto chiaro che lo stato del mondo è la sua possibilità. Se gli dei vogliono che il mondo tragga beneficio da questi movimenti, è il dono supremo. Sfortunatamente, ci sono momenti in cui un cataclisma è l’unico modo per provocare un dubbio. Nella loro generosità, penso che gli dei ci aiuteranno sempre di più in quella direzione. Tutto questo romanticismo dello yoga, dell’Oriente, della spiritualità, tutte queste tecniche spirituali di progressione, di purificazione, appartengono ai secoli bui. Sono davvero uno spreco di denaro ed energia. Un giorno scompariranno completamente e forse quel giorno non avremo bisogno di cataclismi per svegliarci.

D: Con queste parole potresti creare uno scandalo …

Eric Baret.: Lo scandalo è far credere alle persone che attraverso alcuni esercizi staranno meglio e le loro domande profonde saranno soddisfatte. È per far credere alle persone che seguendo questa terapia, adottando quel concetto, indossando quel particolare colore di vestiti, appendendo alla parete o al collo l’immagine di un guru popolare, provocherà un profondo mettersi in discussione. Questa è ciarlataneria.

La vita reale è essere presenti al momento. Le diverse possibilità di conflitto si esprimono nel mondo: le affronti, guardi ciò che è toccato in te, guardi ciò che è morte, distruzione. In questo modo ti rendi conto di cosa sei. Quando la tua casa viene distrutta, quando il tuo corpo è distrutto, quando la tua famiglia viene spazzata via, ti rendi conto fino a che punto sei libero o meno da te stesso. Ma sedersi in una stanza a fare yoga, masticare cento volte un boccone di riso integrale … certo, ti senti bene, ma non ci sono dubbi. È una vera calamità.

https://www.scienceandnonduality.com/article/dark-ages

Immagine di Patrick Malleret